PRIMA TOELETTA IN ARRIVO? ECCO LE COSE CHE PUOI FARE INSIEME AL TUO BIMBO PER PREPARE IL TUO CUCCIOLO A QUESTA ESPERIENZA

Una delle prime cose che solitamente si fanno quando si adotta un cane è portarlo in toelettatura. Non sempre però il cane ama questo appuntamento di bellezza e spesso ciò è dovuto al fatto che prima di andarci non è stato preparato in alcun modo.

Vediamo allora quali giochi puoi fare con l’aiuto del tuo bambino affinché il vostro amico a quattro zampe sappia affrontare serenamente questa esperienza e ti faccia fare un figurone con il toelettatore!

PORTA IL CANE A CONOSCERE IL TOELETTATORE

Una volta individuato il professionista giusto, chiamalo e chiedigli se puoi portargli il cucciolo 10 minuti per farglielo conoscere. In questo modo il cane avrà modo di familiarizzare con l’ambiente e le persone che si prenderanno cura del suo pelo e sarà meno preoccupato quando, il giorno della toeletta vera e propria, ti vedrà andar via.

ABITUA SUBITO IL TUO CUCCIOLO AD ESSERE MANIPOLATO

La prima cosa che devi fare se vuoi che il tuo batuffolo peloso non abbia problemi di sorta quando andrà in toeletta (e la stessa cosa vale per la visita dal veterinario), è abituarlo fin dall’inizio a essere manipolato.

Di cosa stiamo parlando esattamente?

  • permetti al cane di sperimentare il più spesso possibile il contatto delle tue mani su tutte le parti del corpo, anche quelle più delicate come il musetto, la coda, le orecchie e le zampe.
  • Abitualo a essere preso in braccio, girato, a essere spazzolato e strofinato con asciugamani, spugne, pezzette bagnate.
  • Fagli sperimentare il contatto con tante superfici diverse, specialmente quelle che possono somigliare alle superfici su cui il cane starà una volta entrato in toelettatura.

ATTENZIONE PERO’

  1. NON ESAGERARE!! Tutte queste attività devono essere proposte sotto forma di GIOCO, senza stressare il cane o forzarlo: se vedi che non gradisce il contatto con qualche superficie o di certe zone del corpo, fermati, cerca di capire qual è il problema, rispetta i suoi tempi e – se necessario – chiedi consiglio a un professionista.
  2. LA MAGGIOR PARTE DI QUESTI GIOCHI LI DEVI FARE TU: specialmente se il tuo bimbo è piccolo, non puoi pensare che possa accorgersi se il cane è a disagio o che sia in grado di controllare la forza delle spazzolate. Puoi permettere a tuo figlio alcuni giochi ma non prima dei 4-5 anni di età e solamente sotto la tua guida attenta.
  3. Insegna al tuo bambino che alcune zone del cane non vanno assolutamente toccate. Sarà solamente compito tuo abituare il cane ad essere toccato nelle zone più delicate e solamente con lo scopo di prepararlo alla sua prima toeletta.

ABITUA IL TUO CUCCIOLO A FAMILIARIZZARE CON GLI STRUMENTI CHE VERRANNO USATI IN TOELETTATURA

Guanto, spazzola, forbicine taglia unghie, limette, pettine: anche se non ti fidi ad usare questi strumenti sul tuo cane, faglieli conoscere: ti basterà metterli a terra vicino a lui in mezzo a tanti premietti e abituarlo a considerarli qualcosa di normale.

In questo modo quando il cucciolo arriverà in negozio e vedrà questi oggetti in mano al toelettatore, non ne sarà spaventato.

ATTENZIONE! Se hai bambini molto piccoli, dedicati alla familiarizzazione con questi strumenti quando lui non è presente: potrebbe afferrarli e farsi male o far male al cane.

FAI SPERIMENTARE AL CANE IL CONTATTO CON TANTE SUPERFICI DIVERSE

In vista del suo ingresso in toelettatura e del momento in cui dovrà stare sul tavolo o nella vasca, fai in modo che il tuo amico a 4 zampe impari a zampettare senza timore sopra tante superfici diverse, in particolar modo se sono simili a quelle che troverà in toeletta. Se non hai idea di quali siano, contatta il tuo toelettatore per chiederglielo: vedrai che sarà più che felice di aiutarti!!

ABITUA IL CUCCIOLO ALL’ACQUA

Nello specifico, si tratta di fargli capire che il getto della doccia, che deve essere leggero e tiepido, non è nulla di cui preoccuparsi.

Se decidi di provare a fargli un primo bagno a casa, fai attenzione a non far entrare acqua dentro orecchie e occhi: è una sensazione molto fastidiosa che può caratterizzare negativamente l’esperienza del cane.

IL SUONO DEL PHON

Il suono del phon di casa è sempre molto temuto dai nostri amici a 4 zampe. Tuttavia, è importante dire due cose:

  • Il phon del tuo toelettatore ha un suono molto più soft di quello che c’è nel bagno di casa tua, quindi è meno probabile che il cane ne sia spaventato.
  • Se proponi il phon al cane quando è ancora un cucciolo e lo fai in modo giocoso, le probabilità che lo consideri qualcosa di normale e lo accetti anche da adulto aumenteranno sensibilmente!

Come puoi fare?

Spalma su una superficie adeguata una buona quantità di burro di arachidi (o di un altro spalmabile appetitoso) e, mentre il cagnolino lecca, accendi il phon alla velocità più bassa, tenendoti ad una certa distanza. Prova ad avvicinarti un po’ e vedi come reagisce.

La volta successiva avvicinati ancora e ripeti l’esercizio avvicinandoti sempre di più.

Anche in questo caso ricordati di non esagerare e non forzare il cucciolo per non incorrere nell’effetto opposto a quello che vuoi ottenere. Piuttosto interrompi e riprendi in un altro momento, proponendogli questo gioco un numero elevato di volta. La gradualità è tutto!

QUALI SONO I GIOCHI COLLEGATI A QUESTE ATTIVITA’ CHE PUOI PROPORRE AL TUO BIMBO?

Facciamo innanzitutto 2 premesse importanti:

  • l’adulto deve essere sempre presente durante questi giochi, soprattutto quando il bimbo è piccolo, ma ti consiglio di non lasciarlo solo nemmeno quando è più grandicello, specialmente se hai un cane di taglia grande o gigante;
  • regola le tue proposte sempre sull’età e sul temperamento del tuo bambino.

Detto questo, ecco come PUOI coinvolgere il tuo bimbo per prepararlo alla sua prima toelettatura (o per rendergli più piacevole la prossima se ha già avuto questa esperienza).

  • Sessione di coccole con un guanto morbido: al posto delle classiche carezze, proponi a tuo figlio di coccolare il suo amico a 4 zampe con un guanto morbido. In questo modo il cane familiarizzerà con il contatto con questo strumento.
  • Giochiamo a pettinare il cane: abitua il tuo cucciolo ad essere spazzolato coinvolgendo il tuo bimbo. Non usare spazzole professionali in questo caso, specialmente se hai un bimbo piccolo, ma acquista una spazzola con setole morbide, di quelle che si usano pe i neonati. Mostra al bambino come si fa, poi passagli la spazzola e guidalo nei primi movimenti, in modo da insegargli a farlo con dolcezza.

Ricordati di iniziare con sessioni sempre molto brevi e, se il cane rimane tranquillo, di premiarlo con dei bocconcini prelibati.

Ricordati anche di fare attenzione alle zone delicate e di vietare al tuo bambino di spazzolarle.

  • Permetti a tuo figlio di premiare il cane (anche a distanza, ovvero posando il bocconcino a terra), ogni volta che tu proponi un’attività al cane e lui la svolge serenamente.
  • Human Body Gym: giochi di ginnastica con il corpo umano. Questi giochi sono stati ideati per favorire uno stato emotivo sereno quando si trovano vicino alle persone, specialmente quando si tratta di sconosciuti. Coinvolgi quindi il tuo cane, il tuo bimbo e gli ospiti in questi giochi: si divertiranno come pazzi e il tuo cucciolo imparerà a fidarsi delle persone.

QUALI SONO INVECE LE ATTIVITA’ CHE IL TUO CANE BIMBO NON DEVE FARE ASSOLUTAMENTE?

Per la sicurezza sua e del suo amico a quattro zampe, ecco quali sono le cose di cui il tuo bambino non deve assolutamente occuparsi.

  • Non fargli spazzolare il cane con spazzole professionali: la coordinazione motoria dei bambini piccoli è ancora in via di sviluppo e la maggior parte di loro non sa dosare la forza. Se il tuo bambino non ha ancora compiuto i 6/7 anni di età, permettergli di usare questo strumento sul cane significa rischiare che gli faccia del male e che venga morso dal cucciolo.
  • Per lo stesso motivo non affidargli mai il compito di occuparsi delle unghie del suo amico a quattro zampe, attività che tra l’altro ti consiglio di affidare solo al toelettatore o al veterinario.
  • Il tuo bimbo non deve tenere in mano il getto della doccia: c’è il rischio che lo impugni male andando a direzionarlo sul musetto, sugli occhi o nelle orecchie del cucciolo. Molto fastidioso e molto pericoloso!
  • Il cane non deve MAI essere trattenuto fisicamente dal tuo bimbo (e nemmeno da te, se possibile): potrebbe non gradire, sentirsi in trappola e mordere la persona che lo sta trattenendo.    

BIM-BAU è il 1^ servizio professionale di educazione cinofila in Italia per la famiglia altamente specializzato nella relazione tra cani e bambini. Visita il sito!

BIM-BAU affianca i genitori di tutta Italia grazie a percorsi a DOMICILIO e ONLINE efficaci e personalizzati. Scrivi subito un’e-mail a info@bim-bau.net per avere maggiori informazioni o richiedere una consulenza dedicata.

Offri al tuo bambino l’opportunità di crescere con il suo amico a 4 zampe in totale sicurezza e armonia!

Pubblicato da BIM-BAU

BIM-BAU è il 1° servizio professionale di educazione cinofila in Italia per la famiglia altamente specializzato nella relazione tra cani e bambini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: