I 4 ERRORI DA NON FARE SE VUOI ADOTTARE UN CANE E HAI DEI BAMBINI

Adottare un cane, specialmente se hai dei bambini, è un’avventura fantastica! Tuttavia, se non stiamo attenti a scegliere il cane giusto, l’avventura può trasformarsi in un incubo e mettere a rischio la serenità, o peggio ancora l’incolumità, dei nostri bimbi (per non parlare, poi, della felicità del cane in questione!).

Come facciamo, quindi, ad essere certi di adottare il cane giusto per la nostra famiglia e di donare a Fido la famiglia migliore che possa desiderare? Vediamo insieme quali sono i 4 errori principali da non fare quando desideriamo adottare un cane e abbiamo un bambino.

  1. PRENDERE IN CONSIDERAZIONE ESCLUSIVAMENTE I CUCCIOLI

Quando abbiamo un bambino in casa e decidiamo di adottare un cane, quasi senza rendercene conto ci mettiamo alla ricerca di un cucciolo: nella nostra mente si forma quell’immagine tenera e irresistibile di bambini e cuccioli che si coccolano o che giocano insieme felici e tranquilli. Ma è sempre tutto così bello? E’ sempre la scelta giusta?

Inoltre, si tende a pensare che un cane adulto si affezioni meno alla sua nuova famiglia e abbia maggiori difficoltà ad adattarsi alla nuova situazione.

Sfatiamo questi miti: innanzitutto, è molto importante considerare che un cucciolo ha bisogno di moltissime attenzioni, tempo ed energie. Solo per fare alcuni esempi, è necessario insegnargli a sporcare fuori, a stare a casa da solo, a passeggiare al guinzaglio, a non saltare sul tavolo durante il pasto, a non mangiarsi i giochi o i calzini del bambino … la lista continua.

Photo by Pixabay on Pexels.com

Un cane adulto, al contrario, è già autonomo in molte di queste cose ed è in generale più calmo e tollerante. Inoltre, non è assolutamente vero che i cani adulti si affezionano meno dei cuccioli: se saprai diventare per lui una guida e un base sicura, non solo ti amerà alla follia, ma gli risulterà semplice e naturale adattarsi alla sua nuova vita, con tutte le nuove regole e routine che vi sono implicate. Ricordati che i cani sono spesso molto più resilienti e flessibili di quanto immaginiamo e, se inseriti nella famiglia giusta, sanno adattarsi alla perfezione alla loro nuova vita.

Ovviamente ogni quattro zampe è un caso a sé: prima dell’adozione dovrai prima di tutto conoscerlo e assicurarti che non abbia problemi comportamentali che possano mettere a rischio l’incolumità dei tuoi figli.

2. CEDERE ALLE STORIE STRAPPALACRIME

Spesso, quando decidiamo di cercare il nostro futuro amico a 4 zampe presso associazioni rescue, rifugi e canili, tendiamo ad agire d’impulso e “seguire il cuore”, complici i social che ogni giorno ci presentano storie strappalacrime corredate da musetti irresistibili.

Photo by Skitterphoto on Pexels.com

Perché questo è, in linea di massima, un errore che devi cercare di evitare? Perché così facendo ti fai guidare solo dalla compassione e non ti chiedi se quello che stai guardando sia il cane che fa per te e la tua famiglia, rischiando di finire nelle “grinfie” di associazioni poco serie e di andare incontro a un’adozione complicata.

Quindi, specialmente se in casa ci sono dei bambini, informati bene prima di rivolgerti ad una determinata associazione e cerca di capire insieme alle persone che ci lavorano qual è il cane ideale per te e la tua famiglia.

3. ADOTTARE BASANDOSI SOLO SULL’ESTETICA

E’ inevitabile ed è umano: prima o poi finiamo tutti per innamorarci di una determinata razza o gruppo di razze. La causa può essere un film, una pubblicità in TV o un cucciolo che abbiamo visto passeggiare davanti casa.

Tuttavia, specialmente se stai adottando un cane che poi dovrà vivere con te e i tuoi bambini, è fondamentale che tu resista al richiamo di quel musetto tenero e capisca se quel tipo di cane è compatibile con il tuo stile di vita.

Ti faccio un esempio: i Siberian Husky sono cani di una bellezza spiazzante: lo sguardo fiero, le sembianze del lupo, il passo nobile, l’eleganza dei movimenti, la forza fisica. Non rimanerne affascinati è quasi impossibile e i cuccioli di questa razza sono irresistibili. I cuccioli però crescono e diventano cani adulti che hanno bisogni di razza particolari. Gli Husky, infatti, in origine sono stati selezionati per tirare le slitte e affrontare viaggi anche molto estenuanti, quindi sono cani con moltissima energia e che – tendenzialmente – al guinzaglio tirano molto: se, come immagino, non hai a portata di mano una slitta da fargli trainare ogni giorno, per essere sicuro di soddisfare le sue necessità dovrai avere moltissimo tempo a disposizione per fargli fare attività fisica giornaliera e investire moltissime risorse per lavorare sulla gestione del guinzaglio.

Sei pronto ad affrontare un impegno di questo tipo con un bambino in casa?

Informati sul carattere del cane che vuoi adottare e fatti le domande giuste: questo ti aiuterà a riflettere e ad individuare il cane più adatto alla tua famiglia, evitando di commettere errori a cui poi sarà molto difficile porre rimedio.

4. ACCOGLIERE IL CANE IN CASA SENZA CONOSCERLO

Capita spesso di leggere appelli urgenti, dove uno o più cani devono essere dati in adozione il prima possibile perché si trovano in situazioni di degrado, rischiano il maltrattamento o per altri motivi.

Se hai bambini piccoli, per quanto la situazione sia tragica e ti si spezzi il cuore quando pensi a quel cane, ti sconsiglio vivamente di farti coinvolgere. Questo tipo di adozioni, infatti, sono una vera e propria scommessa e non di rado mettono a dura prova anche gli adottanti dotati delle migliori intenzioni.

Condividi gli appelli, chiedi ai rifugi del tuo territorio se possono ospitare il cane in questione, contatta parenti e amici e fornisci aiuti a distanza, ma non adottare mai un cane di cui non sai nulla: se tieni alla sicurezza del tuo bambino, rivolgiti ai canili e ai rifugi del tuo territorio che ti permetteranno di conoscere il cane di persona e di fare insieme a lui un percorso pre-adottivo, dove anche lui possa conoscere la tua famiglia e iniziare a fidarsi di voi.

Solo così avrai la certezza di accogliere in famiglia il cane giusto per voi, evitando di andare incontro a situazioni difficili e potenzialmente rischiose per te e i tuoi bimbi.

Photo by Orlando Allo on Pexels.com

Se hai ancora dei dubbi e desideri qualche dritta in più, scrivimi subito a info@bim-bau.net.

BIM-BAU offre consulenze dedicate pre-adozione, anche a distanza, per aiutarti ad individuare il miglior compagno a quattro zampe per te e i tuoi bimbi e ti mette in contatto con gli allevamenti e le associazioni migliori del territorio italiano affinché l’adozione si trasformi in un’avventura meravigliosa a lieto fine sia per i tuoi bimbi che per l’amico a quattro zampe che vi aspetta!

Pubblicato da BIM-BAU

BIM-BAU è il 1° servizio professionale di educazione cinofila in Italia per la famiglia altamente specializzato nella relazione tra cani e bambini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: