6+1 CONSIGLI PER AFFRONTARE L’ARRIVO DI UN BAMBINO SE HAI UN CANE

Diventare mamma è un viaggio meraviglioso, ricco di momenti emozionanti e indimenticabili. Se poi accanto a te c’è il tuo migliore amico a quattro zampe, tutto diventa ancora più magico.

Tuttavia, per essere sicuri che il nostro cane accetti serenamente il neonato e stabilisca con lui il rapporto speciale che sogniamo, è importante prendere alcuni accorgimenti. Vediamo insieme quali sono i più importanti.

1. PREVIENI E PRENDITI PER TEMPO

Se sei una mamma in dolce attesa non aspettare di essere a ridosso del lieto evento per iniziare a preoccuparti di come reagirà il tuo cane all’arrivo del neonato: l’esperienza maturata nell’educazione di cani e bambini mi ha fatto capire quanto sia importante, già dal quarto mese di gravidanza, mettersi in contatto con un professionista specializzato che ti supporti al fine di prendere tutti gli accorgimenti del caso e farti trovare preparata al momento dell’inserimento del piccolino.

Il tuo cucciolone ha qualche difficoltà in più rispetto agli altri cani? Gioca d’anticipo: un educatore preparato saprà comprendere le esigenze del tuo cane e aiutarti a risolvere eventuali problematiche prima dell’arrivo del bimbo.

Se sei già una mamma lo sai meglio di me, ma se questa è la tua prima gravidanza tieni ben presente che un neonato ti stravolge la vita in un modo che non puoi immaginare o prevedere. Soprattutto durante i primi tempi sarai completamente assorbita dal piccolo e avrai ben poco tempo e ben poche energie da dedicare al cane (è perfettamente normale ed è inevitabile!). Pensa se dovessi anche trovarti a fronteggiare un percorso di educazione o riabilitazione comportamentale: umanamente impossibile!

2. CONTATTA UN DOGSITTER O UNA PENSIONE

Se ancora non hai un dogsitter, un dogwalker o una pensione di fiducia, prenditi il tempo, prima che arrivi il tuo bimbo, per trovarne uno e fargli conoscere il tuo cucciolo.

 Anche se tu e il tuo partner vi siete già accordati su come gestirete le sue uscite quando ci sarà il bambino, ricordati che l’imprevisto è dietro l’angolo e che mettersi alla ricerca di un bravo professionista in un momento così caotico può trasformarsi in un vero e proprio incubo.

Immagino, infatti, che come me nemmeno tu affideresti il tuo cane al primo arrivato, perché il benessere di Fido è per te una delle cose più importanti al mondo. È quindi fondamentale prendersi per tempo per scegliere con la dovuta calma la persona più adatta e farla conoscere al cucciolo.

In questo modo, se dovessi avere bisogno di affidarlo a qualcuno, eviterai al tuo cane lo stress di ritrovarsi di punto in bianco nelle mani di un perfetto estraneo.

3. CURA L’INSERIMENTO

Sapere in anticipo come gestire il primo incontro ravvicinato tra il cane e il suo nuovo fratellino a due “zampe” è fondamentale: si tratta infatti di un momento tanto emozionante quanto delicato, che se gestito male può rendere la tua vita un vero e proprio incubo, specialmente se sei una neo mamma!

Ancora più importante è il periodo che precede la nascita del bambino: lavorare sulla fase dell’inserimento per BIM-BAU significa quindi dedicare un’attenzione particolare a tutta la fase precedente l’arrivo del neonato attraverso l’applicazione del metodo “SICURO” e di un protocollo preciso, progettato sulle esigenze specifiche tue e del tuo inseparabile amico a quattro zampe

Significa avere tutto ciò che ti occorre, abituare il cane alle situazioni che sperimenterà quando il suo fratellino bipede arriverà a casa e sapere con esattezza come comportarsi a seconda delle risposte del cane, evitando fin dall’inizio di fare errori che possono avere conseguenze anche molto serie.

Dopotutto, parteciperesti mai ad una maratona senza esserti prima allenato?

4. ABITUA IL CANE AI CAMBIAMENTI CHE VI ATTENDONO

Non aspettare di tornare dall’ospedale per travolgere il tuo cane con carrozzina, trio, seggiolone, culla, pianti e pannolini, creandogli una situazione di stress elevato che difficilmente favorirà una buona relazione fra lui e il neonato.

Abitualo per tempo, in modo graduale, a tutti gli oggetti, le situazioni e gli stimoli con cui dovrà convivere da quando tu e il tuo bambino metterete piede in casa per la prima volta.

Infatti, gli anni trascorsi con i miei cani e quelli delle famiglie che si sono affidate a me, mi hanno insegnato a non dare nulla per scontato e ai genitori fornisco fin da subito indicazioni molto precise su come e secondo quali tempistiche abituare il cane a tutto ciò che lo aspetta.

5. MANTIENI INTATTE LE ROUTINE DEL CUCCIOLO

Molti educatori cinofili consigliano di cominciare, qualche mese prima della presunta data del parto, a ridurre le passeggiate del tuo cane e a diminuire il tempo che di solito gli dedichi, in vista del primo periodo di vita del piccolo, in cui entrambi i genitori saranno completamente assorbiti dal nuovo arrivato.

Questa, in realtà, è la strada migliore per far avverare una delle tue maggiori paure, ossia che il tuo cane diventi geloso del neonato!!

Come ti sentiresti se la persona che ami di più, improvvisamente cominciasse a trascurarti per dedicarsi a qualcos’altro e senza darti alcuna spiegazione? Anche la persona più zen e tollerante del mondo sarebbe gelosa, almeno in un primo momento, sei d’accordo?

Ecco, questo è esattamente ciò che accadrà se il cane si sentirà trascurato e capirà che di mezzo c’è quella creaturina batuffolosa e urlante di cui la mami e il papi si sono terribilmente innamorati.

Quello che devi fare è quindi mantenere le abitudini del cane prima e dopo il parto, o attrezzarti per tempo affinché qualcuno possa temporaneamente mantenerle al posto tuo.

Photo by Alou00efs Moubax on Pexels.com

6. SII VIGILE, SEMPRE

Quante volte hai letto sulle pagine di cronaca di bambini attaccati da un cane, magari proprio quello di casa? Succede in una frazione di secondo, quell’unico brevissimo istante in cui il genitore si assenta dalla stanza nella quale bambino e cane stavano giocando o riposando “così tranquilli”.

È per questo motivo che durante tutto il percorso educativo io:

  • sottolineo costantemente l’importanza della SUPERVISIONE, il primo pilastro del mio metodo. Quando cani e bambini giocano insieme ci dev’essere sempre e comunque un adulto che sia in sorveglianza attiva, specialmente se si tratta di bambini molto piccoli. Possiamo avere il bimbo più intelligente e il cane più buono del mondo, non ha importanza: gli anni trascorsi a lavorare con i bambini e i cani mi hanno fatto capire come non potremo mai prevedere con certezza assoluta i comportamenti dell’uno e le reazioni dell’altro.
  •  Fornisco ai genitori le competenze necessarie a leggere i segnali comunicativi del proprio cane e ad individuare immediatamente le situazioni potenzialmente pericolose.

Quindi, ricordati sempre di non lasciare mai e poi mai il bambino e il cane nella stessa stanza da soli!

Photo by Daria Shevtsova on Pexels.com

E PER CONCLUDERE … GODITI QUESTA FANTASTICA AVVENTURA!

Cara mamma … hai fatto tutto ciò che era necessario per prepararti a questo nuovo e avvincente capitolo della tua vita? Bene, allora è arrivato il momento di fare un bel respiro e … rilassarti!

Vai a passeggiare nel bosco con il tuo cane, fagli un sacco di coccole, fallo pisolare accanto a te sul divano mentre tu ricami le tutine e i bavaglini della creatura che porti in grembo. Leggi libri che ti fanno sorridere, riposa, ascolta della buona musica e prenditi cura di te. Pensa che tutto andrà per il meglio e immagina come sarà bello quando il tuo piccolino giocherà felice con il suo fratellone a quattro zampe.

Essere serena e positiva renderà tranquillo anche il tuo cane!

868Photo by Diego Rezende on Pexels.com

È risaputo infatti che i nostri amici a quattro zampe sono delle vere e proprie antenne emotive, capaci di sintonizzarsi sulle nostre emozioni come nessun altro sa fare. Sii dunque un trasmettitore umano di sensazioni e pensieri felici: vedrai che anche Fido si rilasserà e accoglierà con gioioso interesse e curiosità ogni novità che gli presenterai, incluso il suo nuovo fratellino bipede!

Assapora il momento, sorridi e vedrai che tra il tuo bambino e il tuo cane si creerà un rapporto sicuro, speciale e indimenticabile!

Parola di Bim-Bau!


Vuoi saperne di più e ricevere in regalo la GUIDA COMPLETA su come prepararsi all’attivo di un bimbo se hai un cane?

Clicca subito su https://bim-bau.it e iscriviti: riceverai immediatamente sulla tua casella di posta elettronica LA GUIDA COMPLETA CON I 9+1 CONSIGLI UTILI PER AFFRONTARE L’ARRIVO DI UN BIMBO SE HAI UN CANE.

Pubblicato da BIM-BAU

BIM-BAU è il 1° servizio professionale di educazione cinofila in Italia per la famiglia altamente specializzato nella relazione tra cani e bambini.

One thought on “6+1 CONSIGLI PER AFFRONTARE L’ARRIVO DI UN BAMBINO SE HAI UN CANE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: